Home Mostre

TRANSMANDALA

E-mail Stampa PDF

gipsyeagle_madreterraPitture simboliche, olistiche, capaci di evocare potenti sinergie. I Transmandala di Gipsy Eagle attualizzano una pratica pittorica antica di secoli, proponendosi come oggetti meditativi concepiti sulla base dei ritmi, dei bisogni e delle simbologie proprie dell’uomo contemporaneo. La mostra è in esposizione al Dynamo dal 24 giugno al 7 luglio 2010.
Quella dei Mandala è un’antichissima arte pittorica meditativa, basata sul simbolo del cerchio, all’interno del quale sono contenuti particolari simboli capaci di armonizzare l’essere umano al suo giusto destino. Gipsy Eagle porta quest’arte nel mondo contemporaneo, riuscendo a riconnettere le archetipe finalità con la mente attuale. Alla tradizionale parola di origine sanscrita, quindi, è stato aggiunto il prefisso Transe, ad indicare il passaggio di consapevolezza, da uno stato ordinario ad uno più vasto, elevato e lungimirante.

L’arte meditativa dei Transmandala parla dunque attraverso una serie di simboli, ognuno dei quali appare immerso nella rappresentazione pittorica del cielo notturno, simbolo esso stesso del concetto di Infinito. La tecnica pittorica utilizzata, quella della puntinatura, indaga l’essenza più profonda della materia: essa è concretamente puntiforme, costituita com’è da aggregati atomici in continua vibrazione. Inoltre, mediante la puntinatura, la rappresentazione dell’infinitamente piccolo – quella della realtà subatomica – si fonde con quella infinitamente grande: il cielo cosmico. Il risultato è un’immagine di grande valenza estetica, ma soprattutto capace di stimolare alla meditazione. Una condizione di trance meditativa sottende alla realizzazione di ogni opera, sempre accompagnata dall’incessante salmodiamento dell’Om.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 24 GIUGNO ORE 21

 

 

 

I DISPETTI DEI COLORI PRIMARI

E-mail Stampa PDF

carlocottiUn’esposizione monografica per ripercorrere il lavoro dell’artista piemontese Carlo Cotti, sempre in tensione tra il figurativismo e l’astrazione, tra la pittura e la grafica. La mostra I Dispetti dei Colori Primari è in esposizione al Dynamo dal 10 al 23 giugno 2010.

Uno spettacolo per atti successivi, come a teatro. Le opere di Carlo Cotti raccontano una storia, che si sviluppa sotto i nostri occhi attraverso il gioco delle forme. Partendo da paesaggi e altri soggetti più o meno naturalistici e riconoscibili, Carlo dà il via a un graduale ma inarrestabile processo di astrazione. Dai primi lavori a olio, giocati su contrasti di colore e pennellate veloci e nervose, che sembrano animare anche i soggetti più statici, si passa via via a un più numeroso gruppo di opere in cui l’astrazione gioca un ruolo sempre pi dominante. Le forme si dissolvono e diventano semplici linee. Il tratto si impone come protagonista, insieme ai colori primari. E il bianco della tela è l’essenziale scena su cui essi agiscono. Dialoghi, scambi di battute e piccoli dispetti fra colori e linee, luci e ombre, scandiscono il ritmo dello spettacolo.

Carlo Cotti nasce ad Alessandria nel 1979, lavora a Milano e vive tra Felizzano (AL) e Milano. Laureato in Economia Aziendale, dipinge dal 1997 con tecniche miste a base di acrilico e olio su carta e tela.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 10 GIUGNO ORE 21

 

COCKTAIL

E-mail Stampa PDF

cocktail_dynamo_low

Il cocktail come metafora di mescolanza, di integrazione e di confronto fra le diversità. Ecco il tema del concorso pittorico lanciato dal Dynamo alla popolazione artistica di Milano, ma non solo! Numerosissime le adesioni e tante le proposte pervenute che ora, accuratamente selezionate, confluiscono in una grande mostra collettiva, in esposizione al locale per quattro settimane, dal 13 maggio al 9 giugno 2010.

Un premio in denaro, 500 euro, è in palio per l’opera che, fra le diciotto esposte – tutte di artisti diversi, giovani e meno giovani – conquisterà il maggior gradimento degli avventori del locale. Ai clienti del Dynamo verrà infatti chiesto di esprimere il proprio parere sui lavori esposti, votando l’opera preferita. Una serata conclusiva dell’intera iniziativa, il 9 giugno 2010, vedrà la premiazione dell’artista vincitore.

Gli artisti in concorso (in ordine alfabetico): Serena Baretti, Walter Bongiorni, Emilyn Ciocio, Nori Costa, Danila Dalmonte, Manuela Lo Franco, Claudia Edith Margadonna, Ilaria Pergolesi, Eleonora Pullano, Stefania Recalcati, Letizia Romagnoli, Gianluigi Roman, Giovanni Rosazza, Hayat Saidi, Francesco Scapolatempore, Andrea Taddei, Andrea Vandoni, Zoraide.

Guarda le opere in mostra

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 13 MAGGIO ORE 18.30

PREMIAZIONE MERCOLEDI' 9 GIUGNO ORE 23

 

URBIETORBIDE

E-mail Stampa PDF

giambellino_lowScorci insoliti. Luoghi abbandonati. Angoli trascurati, dal fascino nascosto e segreto. Tanti ritratti urbani, nelle opere a olio acrilico e collage su tela di Angelo Pacifico, restituiscono l’immagine una Milano inaspettata, vissuta, verace. La mostra Urbietorbide è in esposizione al Dynamo dal 29 aprile al 12 maggio 2010.

“I miei lavori”, dice Angelo, “nascono dall’osservazione della città che mi circonda”. La vera conoscenza di una metropoli complessa e poliedrica come Milano passa anche attraverso la scoperta dei suoi luoghi periferici, meno curati, se non addirittura abbandonati. E dopo una serie di visite in quartieri come Giambellino, Isola, Ponte Lambro e Rubattino, Angelo sente la necessità di mettere su tela le scene che colpiscono: angoli arrugginiti, muri scrostati, fabbriche dismesse.

 

Un dialogo per contrasti si instaura, a Milano, tra le zone dimenticate – come quelle ritratte da Angelo – e quelle tirate a lucido delle zone centrali, del cuore pulsante di una città che è pur sempre la capitale indiscussa di moda e finanza. Ma anche tra la bottega di una vecchia strada, pregna di una lunga storia fatta di semplice vita quotidiana, e i nuovi, luminosi, impattanti centri commerciali: “grossi giocattoli di plastica colorata”, come li definisce Angelo, che inghiottono tutto quello che c’era prima. E annullano così qualunque fascino e qualunque mistero.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 29 APRILE ORE 21

 

RINASCITA a COLORI

E-mail Stampa PDF

jimmorrison_emilyn

Arriva la primavera al Dynamo, con la mostra di Emilyn Ciocio! Una ventata improvvisa di colori, simbolo di una rinascita che l’artista vuole condividere con i suoi spettatori; una serie di opere a collage su tela, in esposizione al locale dal 15 al 28 aprile 2010.

È un’emozione forte quella che Emilyn vuole condividere con tutti coloro che passeranno al Dynamo, per un aperitivo o un dopocena, dal 15 al 28 aprile. È l’espressione di una rinascita personale, che coincide quella, meteorologica, della primavera in arrivo. I colori, rimasti a lungo spenti e nascosti, tornano ad accendersi, allegri, freschi, a tratti sfacciati. Rosso fuoco, viola lavanda. E sono proprio i colori ad offrire ad Emilyn, l’occasione per voltare pagina, riscoprire le sue virtù, il suo talento, il piacere dell’arte.

Collage su tela, impreziositi da piccole applicazioni tridimensionali e materiche. Ecco come si presentano le opere di Emilyn, tutte omaggi a grandi personaggi della musica e dello spettacolo del passato, più o meno remoto. Da Audrey Hepburn a Jim Morrison, passando per tanti altri celeberrimi nomi, a comporre una galleria di manifesti il cui carattere nostalgico è vinto dall’attualità di cui ancora tali personalità godono. Esse rivivono e rinascono di continuo nelle opere di Emilyn e nell’immaginario collettivo, in virtù di una fama tanto grande da tentare la via dell’eternità.

Il respiro internazionale delle opere di Emilyn è un riflesso della sua stessa esperienza di vita: di doppia nazionalità, italiana e americana, Emilyn ha vissuto a lungo all’estero, girando il mondo intero (dal Messico a New York, da Hong Kong a Parigi, ma non solo) e allargando considerevolmente la propria visuale, sia personale che artistica.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 15 APRILE ORE 21

 

 

 
Pagina 5 di 11

TAGS

Organizzazione Eventi, Feste di laurea Compleanni Happy hour Rinfreschi Disco Club Brunch Locale su tre Livelli Musica Dance Hall  Milano Citypage Apple Conca CSS Andrea pellacini dapunk Underground Eventsbar DesignCloud Patrizio LaCrus DYNAMO.it Lightegg  premio qualita` miglior brunch a Milano Acoustic Angelo Nasti Heroes Arte Spettacolo  Pierangelo Conca Marco  Walter Web design Pierangelo Spirit In The Night the Stone Pony pub Clubbing Pats VILLAGE.

Marchio Depositato

Licenza Creative Commons
LOGO DYNAMO CLUB by patrizio conca is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.dynamo.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.citypage.it

Credits

Sito realizzato da Citypage.it | Indicizzazione e posizionamento attività commerciali Locali.