Home Mostre

EQUILIBRI SOSPESI

E-mail Stampa PDF

constellation_one2

Atmosfere sospese. Sensazioni in bilico tra realtà e sogno. Delicati giochi di incastri e di equilibri. Le grandi e colorate tele di Roberto De Santis, pittore affermato, stimolano i sensi e l’immaginazione degli avventori del Dynamo, dall’8 al 21 ottobre ’09.

Dipingere, secondo Roberto De Santis, equivale a fuggire verso spazi sconosciuti, lasciandosi trasportare dal colore, dal suo movimento e dall'infinita possibilità di combinazioni che offre. La tela bianca che attende il fluire del colore altro non è, scriveva Montale, che "la maglia rotta nella rete che ci stringe", la possibilità di fuggire da "questo lembo di terra solitario" verso uno spazio libero, senza condizionamenti, anni luce lontano dalla realtà visibile.

La mostra presentata da De Santis al Dynamo è l’ideale prosecuzione dell’esposizione In limine, allestita quasi due anni fa presso la galleria Jelmoni di Piacenza. La possibilità di una fuga attraverso la pittura, e l’eccitazione che tale idea procura, erano stati i principali spunti di riflessione. Spunti nuovamente esplorati da Roberto, nelle tele a olio, acrilico e stucco esposte al locale, alla ricerca però di nuovi percorsi mentali, e nuovi risultati artistici. Attraverso gli strumenti ben noti a qualunque pittore – il colore, il movimento, l’energia del segno – egli prosegue la propria sperimentazione.

INAUGURAZIONE: GIOVEDI' 8 OTTOBRE ORE 21

 

LENTIGGINI

E-mail Stampa PDF

tav5Una storia fantastica, tra colori, capriole e un pizzico di magia: è la fiaba narrata da Marta nel primo libro per l’infanzia da lei scritto e illustrato, “Lentiggini” (EdiGiò 2008). Le tavole ad acrilico ideate dall’autrice come contrappunto alla sua fantasiosa storia sono in esposizione al Dynamo dal 10 al 23 settembre 09.

“Lentiggini”. Il racconto inizia con una bambina curiosa, Martina, che chiede al proprio nonno… come nascono le lentiggini. E l’anziano Angelo, con affetto e dolcezza, inizia a raccontare questa incredibile storia. Il nonno di Martina si chiama proprio come il nonno di Marta, e in questo incipit che fa da cornice alla storia vera e propria, l’autrice si proietta indietro nel tempo, quando da bambina era lei stessa a sedersi su quelle "ginocchia ossute".

Le illustrazioni, cornici estetiche e semantiche della narrazione, sono eseguite a regola d’arte. I disegni di Marta sono colmi di magia, di amore e di passione, e rappresentano la genuinità delle cose semplici, ma che lasciano un segno nella nostra vita.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 10 SETTEMBRE ORE 21

 

MACRO DYNAMO

E-mail Stampa PDF

andrealow

Una serie di fotografie macro dove il Dynamo cita se stesso, in un’autocelebrazione raffinata e curiosa. Le foto di Andrea Pellacini sono in mostra al locale dal 23 luglio al 9 settembre 09.

 Dopo aver ospitato, nel corso degli anni, numerose mostre di giovani artisti, contribuendo a far conoscere al pubblico nuove personalità, il Dynamo dedica ora un’esposizione… a se stesso! Fonte di ispirazione e unico soggetto delle fotografie della nuova mostra “Macro Dynamo” è infatti il locale stesso, celebrato attraverso uno sguardo ravvicinato sui suoi più minuti dettagli.

È l’occhio vivace di Andrea Pellacini, barman del locale da quasi 10 anni e appassionato di fotografia, a scovare nuove prospettive su una serie di particolari, oggetti, forme e visioni. Attimi rubati alla preparazione dei cocktail. Piatti del buffet che ancora sembrano sprigionare tutto il loro aroma. Trasparenze, di bottiglie, di bicchieri e di “spiriti”. Insomma, tutti quei dettagli che, messi insieme, costituiscono “il Dynamo” e la sua peculiare atmosfera.

Perseguendo un obiettivo non facile da raggiungere, Andrea è stato in grado di creare delle immagini in cui il fresco e acuto spirito d’osservazione di un distaccato intenditore si coniuga con lo sguardo affettuoso e confidenziale di chi conosce molto bene il proprio soggetto.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 23 LUGLIO ORE 21

 

EYE'S TOUCH

E-mail Stampa PDF

cecilialow

Sensazioni fugaci, attimi colti prima che svanissero portandosi via la propria magia. Ecco ciò che riescono a catturare le fotografie di Cecilia Mapelli, in esposizione al Dynamo dal 9 al 22 luglio 2009. Le sonorità hip-hop e drum&bass del dj J_TEK (Jai Mauri) accompagneranno le opere di Cecilia durante la serata inaugurale della mostra, giovedì 9 luglio a partire dalle 21.

.

“Eye’s Touch. Un’idea che corre. Non proprio un’idea. E’ sensazione, impulso, necessità. E’ dove il mio occhio si posa. Dove quell’occhio osa, per accarezzare un momento, toccarlo, baciarlo, tenerlo”. Queste le parole di Cecilia per descrivere le proprie opere, immagini capaci di cogliere attimi estremamente fugaci, come solo la fotografia, unita ad una sensibilità molto accentuata, è in grado di fare. La predilezione della Mapelli per la tecnica fotografica nasce proprio dalla sua potenzialità, dice l’artista, di racchiudere in un momento, in un unico soggetto, non solo la bellezza dell’universo, ma anche la trilogia del noi, qui, ora”.

 

Numerosi sono gli spunti di riflessione che Cecilia Mapelli offre attraverso le sue immagini: il ribaltamento della visione delle cose, per cui gli oggetti possono assumere altre sembianze. Il moto imprevedibile dell’ispirazione, che si lascia guidare dalla voglia di scoprire tutte le sfaccettature della realtà. La sorprendente consistenza delle immagini, che ci permette, metaforicamente, di toccarle e di lasciarci toccare da esse.

INAUGURAZIONE GIOVEDI'  9 LUGLIO ORE 21

 

DIECI BACI D'AMORE

E-mail Stampa PDF

bacioDieci opere grafiche per raccontare “il bacio”, in tutte le sue declinazioni e sfumature. Questa la proposta di Alessandro Lombardi, grafico professionista milanese, la cui personale è in esposizione dal 25 giugno all’8 luglio 09.

“Colpisce la destrezza,” scrive la critica Valeria S. Lombardi, a proposito delle opere di Alessandro, “lo sguardo mirato, la capacità di saper scegliere le immagini. Immagini che possono essere spesso di facile dominio, ma che sono rese invece originali ed altamente personali”.

E la maggiore originalità delle immagini create da Lombardi risiede forse nell’accattivante contrasto fra i soggetti delle sue opere, che richiamano alla mente l’universo degli anni ’50, dal fascino vintage, e la contemporaneità dello stile, data dal taglio grafico e dalla forte connotazione pop. I protagonisti dei “baci” di Alessandro Lombardi sono infatti figure stilizzate, sagome, ombre. In alcuni casi veri e propri omaggi ai fumetti macro di Lichtenstein. E il bianco e nero, retrò e avanguardistico allo stesso tempo, si armonizza con colori grafici e di forte impatto visivo. Sono i colori saturi e puri della pop art, impiegati per creare astratti sfondi che isolano i personaggi dal resto del mondo – proprio come succede con un bacio – oppure per dare risalto a dettagli su cui si vuole richiamare l’attenzione dell’osservatore. Come il rosa delle labbra, vere protagoniste in ogni opera, o come l’inconfondibile biondo della chioma di Marylin.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 25 GIUGNO ORE 21

 

 
Pagina 8 di 11

TAGS

Organizzazione Eventi, Feste di laurea Compleanni Happy hour Rinfreschi Disco Club Brunch Locale su tre Livelli Musica Dance Hall  Milano Citypage Apple Conca CSS Andrea pellacini dapunk Underground Eventsbar DesignCloud Patrizio LaCrus DYNAMO.it Lightegg  premio qualita` miglior brunch a Milano Acoustic Angelo Nasti Heroes Arte Spettacolo  Pierangelo Conca Marco  Walter Web design Pierangelo Spirit In The Night the Stone Pony pub Clubbing Pats VILLAGE.

Marchio Depositato

Licenza Creative Commons
LOGO DYNAMO CLUB by patrizio conca is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.dynamo.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.citypage.it

Credits

Sito realizzato da Citypage.it | Indicizzazione e posizionamento attività commerciali Locali.