Home Mostre

SHELLSHOCK

E-mail Stampa PDF

look_like_thisDal 2 al 15 aprile 09, nuova mostra personale di Alice Arisu, artista non nuova al Dynamo, per avere già esposto in diverse collettive organizzate al locale da StatArt. "Shellshock" significa “trauma da bombardamento”, il bombardamento mediatico a cui siamo sottoposti quotidianamente e che influisce sulle nostre convinzioni e sul nostro metro di giudizio, anche estetico.

"Con attenzione storica e grande creatività visiva, Alice Arisu riflette su come la figura femminile sia sempre stata materia su cui gli artisti hanno steso gli emblemi della propria concezione estetica. Ogni corrente artistica, e ogni tempo, ha avuto un suo ideale di bellezza femminile, e oggi vige un’oligarchia dove i mass media detengono la maggiore influenza sul canone estetico, imponendo i propri modelli come oggettivi: la donna è sempre stata, fin dal principio, vittima di un bombardamento”. (Bianca Maria Grassi, critica)

Quella di Alice è una riflessione che, come sostiene la Grassi, non scade nello sterile sfogo di molta arte contemporanea, ma si caratterizza al contrario come lucidissima e bilanciata analisi di una situazione vigente, per migliorare la quale deve essere possibile intervenire. Gioca a favore della Arisu la lunga esperienza che, nonostante la giovane età (Alice nasce nel 1987), l’artista ha maturato nell’uso dello strumento “arte” quale potente mezzo di comunicazione, se non quale arma di protesta.

Proprio la maggiore maturità espressiva di Alice, rispetto a sue esperienze passate, è il marchio distintivo di questa nuova mostra, in cui l’artista dimostra l’evoluzione del proprio linguaggio, individuabile specialmente nell’accresciuta e più consapevole efficacia visiva delle proprie opere.

INAUGURAZIONE: GIOVEDI' 2 APRILE ORE 21 - INGRESSO LIBERO

 

ANTIPODI

E-mail Stampa PDF

2553242624_5eb34c3478_b

Dal 19 marzo al primo aprile: immagini di una natura selvaggia negli scatti di Alessandra Mariani, per la nuova  mostra fotografica del Dynamo, organizzata in collaborazione con l’associazione creativa StatArt.

Organizzatrice di viaggi naturalistici per lavoro, Alessandra Mariani è fotografa per passione. In procinto di frequentare una "Wildlife photography school" in Sudafrica, Alessandra ha lavorato fino ad ora da autodidatta, e i suoi lavori rivelano la freschezza di chi segue il proprio istinto e la propria naturale inclinazione estetica, sorretta però certamente da una buona dose di talento innato.

La predilezione di Alessandra è per le foto macro e i primi piani di dettagli naturalistici. Nel cuore e nella mente le fotografie di Goran Ehlme, nonché le immagini dei fotografi del National Geographic.

Luoghi incantati, dove la natura regna ancora padrona, nella mostra di una fotografa di talento alla sua prima esposizione pubblica.

INAUGURAZIONE: GIOVEDI' 19 MARZO ORE 21. 

 

 

ANCORA E SOLO DONNE

E-mail Stampa PDF

hepburn2Dal 5 al 18 marzo, in mostra una galleria di ritratti di “dive” – miti di una cultura di massa di ieri e di oggi – viste attraverso gli occhi di Tiziano Colombo, artista e pubblicitario, acuto nell’interpretare i nuovi strumenti comunicativi del presente, abile nell’utilizzarli.

Le dive, insieme alle rock star, sono gli ultimi miti celebrati dalla nostra società, la cui dimensione collettiva, persa ormai del tutto quella legata ai riti religiosi, si esprime oggi  attraverso la celebrazione del consumo e della comunicazione mass-mediatica.

E’ riflettendo su questa tematica che Tiziano Colombo dedica la sua ultima produzione, circa una ventina di opere (interventi pittorici su elaborazioni digitali stampate su tela), a ritratti di attrici degli anni Sessanta, Ottanta e Novanta: Marylin Monroe, Grace Kelly, Marlene Dietrich, Audrey Hepburn, fino alla più recente Juliet Binoche.

INAUGURAZIONE: GIOVEDI' 5 MARZO ORE 21

 

LUNGO LA VIA DI CONFINE

E-mail Stampa PDF

brancatiDal 19 febbraio al 4 marzo, in esposizione il più recente reportage fotografico del giovane Michele Brancati.

Tematiche sociali come immigrazione e integrazione sociale di differenti culture nella nuova mostra fotografica proposta dal Dynamo e curata dall’associazione creativa StatArt. A partire da giovedì 19 febbraio, per la durata di due settimane, l’ultimo reportage fotografico del giovane Michele Brancati sarà esposto al piano superiore del locale di piazza Greco 5.

Le fotografie in mostra, tutti scatti in bianco e nero, sono le più significative immagini nate dal paziente lavoro svolto da Brancati durante tutta la scorsa estate, lavoro rivolto ad indagare e a documentare le condizioni dei C.P.A. (Centri di Prima Accoglienza) sorti lungo il confine slovacco/ucaino, all’indomani dell’ingresso dello stato slovacco nell’Unione Europea, e dei profughi extracomunitari ivi ospitati in attesa del rimpatrio.

In esposizione anche tre fotografie recentemente premiate in concorsi internazionali (Routes e Metrophotochallange 2008).

INAUGURAZIONE: GIOVEDI' 19 FEBBRAIO ORE 21

www.myspace.com/statart

 

SACRO e PROFANO

E-mail Stampa PDF

raulDal 5 al 18 febbraio, con le sue opere a collage su legno, Raul invita alla riflessione sugli atti vandalici che quotidianamente profanano l’ambiente urbano in cui viviamo.

Giovedì 5 febbraio 2008, il Dynamo inaugura una nuova mostra d’arte, dando spazio, questa volta, ad una tecnica innovativa e insolita quale è quella creata da Riccardo Raul. La continua ricerca di nuove espressioni artistiche ha condotto Raul alla realizzazione di collage polimaterici, principalmente su base lignea, che negli ultimi anni hanno ottenuto grandissimo favore di pubblico. I collage su legno presentati al Dynamo sembrano sporcati e rovinati: sono i simboli di quella “violenza” che Raul vede perpetrata nei confronti dello spazio urbano. Le città – dice l’artista – sono piene di cartelloni, immagini, monitor. Pubblicità di viaggi, mostre, arte. Figure femminili. Oltre a mille splendidi monumenti, vie, angoli, piazze, porte. La città è una vera e propria mostra a cielo aperto, ma spesso, troppo spesso, tutto ciò viene imbrattato, sporcato. Assistiamo dunque alla profanazione di qualcosa di bello, di “sacro”, tramite dei gesti di sfregio che tuttavia possiedono, a volte, un forte valore comunicativo, in qualche modo addirittura artistico. E’ una domanda difficile e provocatoria quella che ci pone Raul, che spesso, confessa, si compiace nell’osservare l’originalità di alcuni atti profanatori: E’ possibile che anche il vandalismo sia una forma d’arte?

INAUGURAZIONE: GIOVEDI' 5 FEBBRAIO ore 21.00

 
Pagina 10 di 11

TAGS

Organizzazione Eventi, Feste di laurea Compleanni Happy hour Rinfreschi Disco Club Brunch Locale su tre Livelli Musica Dance Hall  Milano Citypage Apple Conca CSS Andrea pellacini dapunk Underground Eventsbar DesignCloud Patrizio LaCrus DYNAMO.it Lightegg  premio qualita` miglior brunch a Milano Acoustic Angelo Nasti Heroes Arte Spettacolo  Pierangelo Conca Marco  Walter Web design Pierangelo Spirit In The Night the Stone Pony pub Clubbing Pats VILLAGE.

Marchio Depositato

Licenza Creative Commons
LOGO DYNAMO CLUB by patrizio conca is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.dynamo.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.citypage.it

Credits

Sito realizzato da Citypage.it | Indicizzazione e posizionamento attività commerciali Locali.