JAZZ COLOURS

Stampa

claudio_fasoli_lowDedicate ai grandi protagonisti della musica jazz, le tele acriliche di Diego Patrian indagano il profondo legame emozionale fra musica e pittura. La mostra Jazz Colours è in esposizione al Dynamo dal 19 febbraio al 3 marzo 2010.

Artista visuale per professione e musicista per passione, Diego Patrian si avvicina al pianoforte e al mondo della musica all’età di otto anni. La familiarità con il linguaggio degli spartiti stimola spesso le sue creazioni pittoriche, ma è soprattutto la continua scoperta delle infinite possibilità di comunicazione tra le due sfere, della musica e della pittura, a stimolare la sua creatività e la sua ricerca. Dedicata al mondo del jazz è l’ultima serie di opere acriliche su tela del giovane autore, dalla solida formazione artistica. Armstrong, Charles, Evan, Petrucciani sono alcuni dei grandi interpreti della storia del jazz, immortalati da Patrian attraverso l’uso di colori contrastanti, stesure piatte e sature e accostamento di complementari. L’obiettivo di Diego è quello di evocare, in una sinestetica metafora, il suoni, i timbri e il ritmo di un brano jazz, con i suoi stridori e i suoi silenzi, le sue asprezze e le sue armonie. I colori si trasformano in suoni e i tratti rimandano alla notazione musicale. Gli sfondi, soprattutto, eseguiti attraverso pennellate piccole, veloci ma minuziose, si presentano come dei veri e propri spartiti, dai quali emergono potentemente le figure degli interpreti. E insieme a loro la musica che stanno suonando, nonché la passione e il coinvolgimento emozionale, tipici dell’artista durante la performance.

I colori si trasformano in suoni e i tratti rimandano alla notazione musicale. Gli sfondi, soprattutto, eseguiti attraverso pennellate piccole, veloci ma minuziose, si presentano come dei veri e propri spartiti, dai quali emergono potentemente le figure degli interpreti. E insieme a loro la musica che stanno suonando, nonché la passione e il coinvolgimento emozionale, tipici dell’artista durante la performance.

INAUGURAZIONE VENERDI' 19 FEBBRAIO ORE 21