URBIETORBIDE

Stampa

giambellino_lowScorci insoliti. Luoghi abbandonati. Angoli trascurati, dal fascino nascosto e segreto. Tanti ritratti urbani, nelle opere a olio acrilico e collage su tela di Angelo Pacifico, restituiscono l’immagine una Milano inaspettata, vissuta, verace. La mostra Urbietorbide è in esposizione al Dynamo dal 29 aprile al 12 maggio 2010.

“I miei lavori”, dice Angelo, “nascono dall’osservazione della città che mi circonda”. La vera conoscenza di una metropoli complessa e poliedrica come Milano passa anche attraverso la scoperta dei suoi luoghi periferici, meno curati, se non addirittura abbandonati. E dopo una serie di visite in quartieri come Giambellino, Isola, Ponte Lambro e Rubattino, Angelo sente la necessità di mettere su tela le scene che colpiscono: angoli arrugginiti, muri scrostati, fabbriche dismesse.

 

Un dialogo per contrasti si instaura, a Milano, tra le zone dimenticate – come quelle ritratte da Angelo – e quelle tirate a lucido delle zone centrali, del cuore pulsante di una città che è pur sempre la capitale indiscussa di moda e finanza. Ma anche tra la bottega di una vecchia strada, pregna di una lunga storia fatta di semplice vita quotidiana, e i nuovi, luminosi, impattanti centri commerciali: “grossi giocattoli di plastica colorata”, come li definisce Angelo, che inghiottono tutto quello che c’era prima. E annullano così qualunque fascino e qualunque mistero.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 29 APRILE ORE 21