GRANELLI DI SABBIA

Stampa

pazziaL’implacabile tormento dell’anima umana e, in particolare, dell’interiorità femminile. Queste le tematiche indagate nelle opere a olio, acrilico e tecnica mista su tela di Paola Dardo. La mostra è in esposizione al Dynamo dal 9 al 22 settembre 2010.

Personalissime e insieme universali. Le tele della pittrice Paola Dardo sono strumenti per esprimere i suoi sentimenti più profondi e più inconfessabili, e al tempo stesso brani di una storia comune a tutti gli esseri umani, e in particolare al genere femminile. La sofferenza della solitudine. Il timore di esprimere se stessi e la paura del giudizio altrui. La ricerca affannosa e vana delle risposte ai quesiti che pesano nel nostro petto. La difficoltà nel percepire il confine tra realtà e illusione, a distinguere il sogno dalla verità. La ricerca della libertà, della pace. Il legittimo desiderio di essere felici. Sono tutti sentimenti che accomunano l’esperienza umana – sempre segnata da un inesausto tormento interiore – ma che Paola Dardo analizza attraverso un punto di vista esclusivamente femminile. E l’arte è, per lei, l’unico strumento in grado di trovare una risposta, o quantomeno di fornire uno sfogo.

I dipinti, a olio, acrilico e tecnica mista su tela, propongono quindi una carrellata di figure femminili, risultato di un’indagine dell’artista sul ruolo della donna nella società, nella famiglia, nel rapporto di coppia, nonché del suo rapporto con le proprie radici, attraverso il legame con le passate generazioni.

INAUGURAZIONE GIOVEDI' 9 SETTEMBRE ORE 21